Gardaweb il portale del lago di Garda

lago di Garda

lago di Garda

GardaWeb as Home Page

lago di Garda

Bookmark GardaWeb


Italiano Русский язык 漢語語言

 

Home

Meteo del Garda

Caratteristiche fisiche del lago di Garda

News dal Garda

Eventi e manifestazioni sul lago di Garda

Mercati del Garda

Navigazione sul lago di Garda

A.P.T. sul lago di Garda

 

IL PORTALE

DEL TURISMO VERDE

 

 

Pubblicizza la tua attività su GARDAWEB.COM

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

Padenghe del Garda

Padenghe ha origini antiche: alcuni rinvenimenti archeologici recenti ne attestano l’origine in età neolitica. In epoca romana, Padenghe fu certamente luogo di riposo delle famiglie patrizie che gravitavano sulla corte imperiale milanese e che – soprattutto nel III e IV secolo – costruirono qui ville sontuose e templi. Sempre in epoca romana, Padenghe fu porto commerciale, che gareggiava per importanza con quelli di Peschiera e di Riva.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Alloggio

Ristoro

Shopping

Divertimento e Sports

Arte e Cultura

Agenzie immobiliari

Agenzie di viaggio

Industria, artigianato e trasporti

All’epoca delle invasioni barbariche, l’abitato – che sorgeva in riva al lago – si spostò sulla collina dove si trova attualmente, a circa 120 metri di altitudine: per scopi di difesa fu eretto il castello. Durante la dominazione della Serenissima, il porto fu ampliato e dotato di dogana per il sale.  Cosa andare a vedere: La bella chiesetta di S. Emiliano, che in antico era la pieve. La sua costruzione risale al XII secolo. L’interno è ad aula unica, con abside semicircolare. Alle pareti, piccole finestre monofore. La chiesa parrocchiale di S. Maria è del 1682. Contiene notevoli dipinti di Paolo Farinati (1522-1606) e di Zenon Veronese (secolo XVI); si può anche ammirare una magnifica pala d’altare del Celesti e due statue di Antonio Caregari (1699-1775). Villa Barbieri, del 1700, attuale sede del municipio. Il castello. Costruito verso la fine del IX secolo, sui resti di un antico fortilizio romano, il castello di Padenghe è forse il più antico fra tutti quelli della Valtenesi. I successivi rifacimenti dei secoli XIII e XIV gli hanno dato la forma attuale. E’ una costruzione poderosa, in cui si rifugiavano gli abitanti di Padenghe per difendersi dalle incursioni dei nemici invasori. Il castello ha pianta rettangolare e l’ingresso è sormontato da una torre. Entro le mura, lungo stradine ad acciottolato, si trovano ancora varie abitazioni, alcune restaurate di recente.